Che ora è?

«Che ora è?»
«È mezzogiorno.»


«Che ore sono?»
«Sono le tre.»


«Che ora è?»
«È l’una.»


«Che ore sono?»
«Sono le cinque e un quarto.»


«Mi scusi, sa che ora è?»
«Sono le quattro e mezza.»


«Mi scusi, sa che ore sono?»
«Sì, è mezzanotte meno un quarto.»


«Scusa, sai che ore sono?»
«È tardi, è mezzanotte e mezza.»


«Buonasera, sa l’ora per favore?»
«Sì, sono le diciotto e venti, ma il mio orologio va avanti di quasi cinque minuti»


«Buongiorno, sa l’ora per favore?»
«Sì, sono le tre meno dieci oppure le due e cinquanta, se preferisce»


«Buongiorno, sa che ore sono?»
«Sono le quindici e trenta, ma il mio orologio va indientro di qualche minuto.»


Se vuoi chiedere l’ora in italiano basta dire «che ora è?» oppure «che ore sono?», puoi usare l’una o l’altra domanda, ma quando rispondi fa attenzione, se è l’una, mezzogiorno o mezzanotte la tua risposta deve cominciare con il verbo essere alla terza persona singolare:

è l’una, è mezzogiorno, è mezzanotte e mezza

In tutti gli altri casi la tua risposta deve cominciare con il verbo essere alla terza persona plurale:

sono le due, sono le tre e un quarto, sono le dodici