I nomi

Mi chiamo Marìa, ho ventidue anni. Studio architettura all’università di Roma. Abito in questa città con i miei genitori e i miei fratelli. Mio padre è di Milano, mia madre è tunisina. Amo molto gli animali, a casa ho un cane, un gatto e un pesce rosso. Sofìa è la mia migliore amica, è una ragazza molto simpatica con la passione per il cinema.

Le parole evidenziate in questo testo sono nomi. I nomi, o sostantivi, sono parole che indicano persone, animali o cose oppure concetti, idee o sentimenti.

  • nomi che indicano persone sono Marìa, genitori, fratelli, padre, madre, Sofìa, amica, ragazza
  • nomi che indicano animali sono animali, cane, gatto, pesce
  • nomi che indicano cose sono: università, Roma, Milano, casa, cinema
  • nomi che indicano concetti, idee o sentimenti sono architettura, passione
Nomi astratti e nomi concreti

I nomi che indicano concetti, idee o sentimenti sono nomi astratti, indicano cose che non possiamo percepire con i nostri sensi ( vista, olfatto, udito, tatto, gusto), sono cose che non esistono materialmente nella realtà. Sono parole come amore, verità, felicità, amicizia, passione… I nomi concreti sono nomi che indicano persone, animali e cose che esistono materialmente nella realtà.

Nomi propri e nomi comuni

Nel testo alcuni nomi sono scritti con la prima lettera maiuscola: Marìa, Sofìa, Roma, Milano, questi sono nomi propri e vanno scritti sempre con la maiuscola. Tutti gli altri nomi nel testo sono nomi comuni.

Nomi maschili e nomi femminili

Nella lingua italiana tutti i nomi hanno un genere che può essere maschile o femminile. Rileggi il testo. Sai riconoscere i nomi maschili e i nomi femminili? Genitori, fratelli, padre, animali, cane, gatto, pesce, cinema sono nomi di genere maschile. Marìa, architettura, università, Roma, città, Milano, madre, casa, Sofìa, amica, ragazza, passione sono nomi di genere femminile. Anche i nomi di animali, cose, concetti, idee e sentimenti hanno un genere.

Formazione del femminile

I nomi comuni di cose hanno un solo genere, sono maschili o femminili. I nomi comuni di persone e animali possono cambiare genere.

I nomi che al maschile finiscono in –O al femminile finiscono in –A.

Molti nomi che al maschile finiscono in –A o in -E al femminile finiscono inESSA

Molti nomi che al maschile finiscono in –TORE al femminile finiscono in –TRICE

Alcuni nomi maschili che finiscono in –E al femminile finiscono in –A

Alcuni nomi restano uguali al maschile e al femminile

Altri nomi, invece, cambiano completamente

Attenzione! molti nomi che finiscono in -O sono di genere maschile, molti nomi che finiscono in -A sono di genere femminile, ma questo non significa che tutti i nomi che finisco in –O sono maschili e che tutti i nomi che finiscono in –A sono femminili. Ci sono anche  nomi maschili che finiscono in –A e molti nomi femminili che finiscono in –O:

nomi maschili che finiscono in A: l’atleta, l’autista, il Canada, il cinema, il diploma, Enea, il fantasma, l’elettricista, il gorgonzola, il papa, il papà, il pilota, il poeta, il problema, il Venezuela….

nomi femminili che finiscono in O: l’auto, la biro, la dinamo, l’eco, la foto, la mano, la metro, la moto, la pallacanestro, la pallamano, la pallavolo, la radio, la sdraio

Quasi sempre è l’articolo che precede il nome a farti capire se il nome che segue è maschile o femminile, singolare o plurale.

Singolare e plurale

I nomi hanno anche un numero che può essere singolare o plurale.  Un nome è singolare se si riferisce ad una sola persona, animale o cosa, è plurale se si riferisce a più persone, animali o cose. Genitori, fratelli, animali sono nomi di numero plurale, tutti gli altri nomi nel testo ad inizio pagina sono di numero singolare.

  • I nomi femminili che al singolare finiscono in –A al plurale finiscono in –E
  • I nomi maschili che al singolare finiscono in – A al plurale finiscono in –I
  • I nomi maschili e femminili che al singolare finiscono in –O o in –E al plurale finiscono in –I

Non cambiano al plurale:

  • I nomi che al singolare finisco in –I 
  • I monossilabi (parole di una sola sillaba)
  • I nomi che hanno l’accento sull’ultima lettera
  • i nomi che finiscono con consonanate

Attenzione! Molti nomi al plurale finiscono in –I oppure in –E, questo o non significa che tutti i nomi che finiscono in –I oppure in –E sono plurali. Quasi sempre è l’articolo che precede il nome a farti capire se il nome che segue è maschile o femminile, singolare o plurale.

Se hai imparato bene i nomi, ora studia gli articoli.