L’olivo

L’olivo (o ulivo) è un albero da frutto probabilmente originario dell’Asia Minore e della Siria.

Una pianta di olivo

I suoi frutti, le olive, sono utilizzati per ricavare l’olio d’oliva. L’olivo è un albero sempreverde che cresce lentamente, ma può vivere centinaia di anni.

Olivo in fiore

L’olivo comincia a fiorire nel mese di marzo, mentre i frutti cominciano a crescere a giugno per raggiungere la completa maturazione in autunno, tra i mesi di ottobre e dicembre.

Olive mature

Per raccogliere i frutti si usano delle reti sulle quali i frutti vengono fatti cadere scuotendo i rami con dei bastoni.

Raccolta delle olive

Le olive raccolte vengono portare al frantoio (oleificio) per estrarre l’olio.

la macinazione delle olive

L’olio di oliva è uno dei componenti principali della dieta mediterranea. È un olio vegetale molto grasso, ma ricco di vitamine e di sostanze antiossidanti che combattono il colesterolo.

L’olivo ama molto il calore ed il sole, per questo il suo clima ideale è il clima mediterraneo. Infatti, questa pianta, ha avuto un ruolo centrale nella storia delle civiltà che si affacciano sul mar Mediterraneo.

Area di coltivazione dell’olivo

Molte sono le leggende legate all’olivo: per gli antichi Greci, la dea Atena donò questa pianta agli uomini in segno di benedizione. Secondo il racconto della Bibbia una colomba portò a Noè un ramoscello di olivo per annunciare la fine del diluvio.

mosaico che raffigura Noè con la colomba che annuncia la fine del diluvio

Ancora oggi un ramo d’olivo è simbolo di pace. I maggiori produttori mondiali di olio di oliva sono la Spagna, l’Italia e la Grecia.